Continuare a investire per i consultori

Lettera aperta in merito alla modifica dell’ordine di priorità per la concessione di aiuti finanziari ai Consultori secondo l’art. 15 della Legge federale sulla parità dei sessi

Il vostro sostegno è prezioso, lo sollecitiamo chiedendovi di sottoscrivere la nostra richiesta al seguente link:

friends_womans_art15_slide

 

Per far sì che gli aiuti finanziari ai consultori secondo l’art. 15 LPar non vengano soppressi.

Nel mese di marzo scorso, il Dipartimento federale degli Interni ha annunciato la sua decisone di modificare l’ordine di priorità in materia di concessione di aiuti finanziari previsti dall’art. 15 della Legge federale sulla parità fra i sessi (LPar). Secondo il nuovo ordine di priorità, l’insieme degli aiuti finanziari concessi in applicazione dell’art. 15 LPar sarà trasferita al beneficio dell’art. 14 LPar. Le sovvenzioni ai servizi di consulenza saranno ridotti a partire dal 2017 e soppresse completamente nel 2019 (v. comunicato stampa dell’UFU).

Questa decisione e ciò che ne deriva ci indigna per più ragioni:

IL DFI abroga di fatto l’art. 15 LPar. Questa modifica dell’ordine di priorità va contro la volontà del popolo, del legislatore ed è contraria alla separazione dei poteri.

Il DFI sopprime gli aiuti finanziari ai servizi di consulenza e smantella così degli strumenti che negli anni hanno dato esiti positivi nei principali campi d’azione previsti dall’iniziativa che vuole combattere la penuria di personale qualificato.

Il DFI ribalta l’onere del finanziamento completamente ed esclusivamente sui Cantoni, anche se non ci sono doppioni nell’offerta di consulenza.

Il DFI elimina una sovvenzione prevista esplicitamente dalla Legge federale per la promozione della parità tra donne e uomini nel mondo del lavoro.

 

A questo proposito, abbiamo scritto una lettera aperta al Consiglio federale, chiedendogli di rinunciare alla modifica dell’ordine di priorità.

Lettera aperta – PDF

 

Grazie, il vostro sostegno è importante!

Karin Pece,
Presidente dell’Associazione plusplus
Rete dei servizi di consulenza

Per la Svizzera italiana:

Nora Jardini Croci Torti,
Coordinatrice e consulente
Consultorio giuridico Donna & Lavoro, Massagno

Chiara Simoneschi-Cortesi,
Presidente FAFTPlus